xdaryl® blog - ...inglese per caso...

...ingegnere per scelta (o quasi), sognatore per vocazione (?), sportivo per divertimento, inconcludente come pochi (e come non mai), incasinato come sempre, assonnato quanto basta, sorridente comunque... Don't worry, be happy!

07 maggio, 2007

Strada facendo...

Salve naviganti!
Saltiamo le scuse per la latitanza, altrimenti questo post diventa interminabile. La vita scorre fuori dal blog, e portarla qui dentro richiede una certa ispirazione, che purtroppo capita a scadenze trimestrali...
Ripartiamo da dove eravamo rimasti. Dopo gli esami di gennaio sono passati di settimana in settimana altri corsi, la prima presentazione della tesi ai professori del corso, insomma tutto meno esami. La pressione scende un po', ed ovviamente lo studio fuori dall'aula ne risente. Nota positiva la business competition del 16 febbraio, in cui ho presentato una delle idee che potrebbero (difficilmente) cambiare il mondo o (più probabilmente) suscitare una sonora risata. Per curiosità, potete trovare un riassunto dell'idea qui.
Febbraio quindi è passato velocemente, fino alle ultime due settimane, passate ad organizzare il celebre simposio, una sorta di conferenza pseudo-industriale in cui ogni studente prepara un articolo ed una presentazione su un particolare argomento. Il tutto condito da qualche cravatta e sparuti ospiti industriali (Rolls Royce, of course). Esperienza interessante, ma alquanto faticosa, soprattutto negl ultimi giorni.
Poi marzo, altro mese senza esami, un corso blando, molto (forse troppo) lavoro su una relazione da consegnare a fine mese, un giretto allo stabilimento Rolls Royce di Derby il 20, ultime lezioni prima degli esami, e ritorno a casa per la laurea del Paolone nazionale il 30. Non molti eventi interessanti, fino al ritorno a casa, giorni passati davanti ad un computer... Ah ecco, i risultati degli esami di gennaio. Tempi biblici per la correzione, poi gran consiglio dei prof per approvare il tutto, e consegna a metà marzo: risultato soddisfacente (71%), ma non molto equilibrato. Risultati mediocri negli esami "tecnici" ed un miracoloso 90% in Management: poco da fare, quando c'è talento... :-) Per citare il dentista: "Come dice l'articolo quinto, chi ga i schei ga sempre vinto!"
Il ritorno a casa porta sempre allegria (e poco studio :-) Due settimane sono letteralmente volate, tra uscite varie, feste, pasqua, parenti, pasquetta in "Brenta" o quasi, due giorni in montagna con gli amissss (alla Brancati)... Volete ridere? Cercate "ancio" su youtube, troverete i video di quei due giorni.
Impatto duro poi ancora con Cranfield, da pasquetta al lavoro in due giorni, quasi uno shock! Preparare due esami in poco tempo, la normalità ormai. Nottate in Lanchester Hall, e i due esami vanno. La voglia di scrivere una relazione dopo due esami, ed in una settimana, si trova in fondo al barattolo, e si finiscono gli esami il 30 aprile. E poi? Beh, adesso c'è la tesi. Ma ad oggi più svago che lavoro vero, un paio di giorni per riprendersi dall'apnea di sessione, lavatrici spropositate, polere&aspirapolvere... E all'improvviso compleanno, con relative feste e regali: un litro di lego dagli amici di Torino/Cranfield, ed un'utilissima radio sveglia, strumento fondamentale per i prossimi mesi. Senza dimenticare che da casa sono arrivate un'ottima polentina ed alcune datatissime foto... Bru, eravamo proprio bellini! Neanche dieci anni in due, io e la mia sorellina, che ricordi :-)
Al momento non mi sovviene nient'altro, appena torna l'ispirazione riprenderò i racconti della strada che scorre, sperando che non sia fra altri tre mesi...
Un saluto a tutti,

Dario

1 Comments:

  • At lunedì, 07 maggio, 2007, Anonymous glo said…

    bravo il mio cahhhhhhhiiiiiiiiinnnnnnnnnn che ci ha scritto cosa ha fatto in questi mesi..volevo ringraziarti per la giornata a Londra della settimana scorsa e mandarti un bacione..a presto..mamma giò..

     

Posta un commento

<< Home